Lo stress può aumentare il rischio di malattia di Alzheimer

Lo stress può aumentare il rischio di malattia di Alzheimer

In quello studio, pubblicato sul Journal of American College of Cardiology, il team ha scoperto che le donne esposte allo stress mentale avevano maggiori probabilità di avere ischemia miocardica – ridotto il flusso sanguigno al cuore – e la formazione precoce di coaguli di sangue rispetto a Gli uomini, ma gli uomini avevano maggiori probabilità di sperimentare cambiamenti nella pressione sanguigna e nella frequenza cardiaca in risposta allo stress mentale.

"Questo studio ha rivelato che lo stress mentale influisce sulla salute cardiovascolare di uomini e donne in modo diverso", ha affermato il leader dello studio Dr. Zainab Samad, della Duke University di Durham, NC. "Dobbiamo riconoscere questa differenza durante la valutazione e il trattamento dei pazienti per le malattie cardiovascolari."

  • Malattia cardiaca
  • Ansia/stress
  • cardiovascolare/cardiologia
  • Salute delle donne/ginecologia

Lo stress può aumentare il rischio di malattia di Alzheimer

La nuova ricerca suggerisce che l’esaurimento vitale, un marcatore di disagio psicologico, può aumentare il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer.

Molti fattori possono aumentare il rischio di Alzheimer, tra cui età, storia familiare e composizione genetica.

Alcuni problemi di salute, come le malattie cardiovascolari o il diabete, possono anche influenzare le probabilità di sperimentare la demenza Perché hanno un impatto sui vasi sanguigni.

La nuova ricerca indica che anche i fattori psicologici potrebbero influire sul rischio. L’angoscia psicologica, in particolare, può aumentare la probabilità di sviluppare la demenza, suggerisce il nuovo studio.

In particolare, i ricercatori guidati da Sabrina Islamoska, dottora candidata presso il Dipartimento della sanità pubblica dell’Università di Copenaghen, Danimarca, Danimarca , Definito per studiare la possibilità di un legame tra stanchezza vitale e malattia di Alzheimer.

L’esaurimento vitale descrive "uno stato mentale di disagio psicologico" che si manifesta come irritabilità, affaticamento e sentimento di demoralizzazione.

Come spiegano i ricercatori, l’esaurimento vitale può essere una reazione a "problemi irrisolvibili" nella propria vita, specialmente quando la persona è stata esposta a fattori di stress per un periodo prolungato. Quindi, l’esaurimento vitale può essere visto come un segno di disagio psicologico.

Studi precedenti hanno notato che l’esaurimento vitale può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari, sindrome metabolica, morte prematura e obesità, tra le altre condizioni.

Islamoska e i suoi colleghi hanno pubblicato le loro scoperte sul diario del malattia di Alzheimer.

Lo stress può aumentare il rischio fino al 25 percento

I ricercatori hanno analizzato i dati da un sondaggio su quasi 7000 individui che hanno partecipato allo studio di Copenaghen City Heart tra il 1991 e il 1994. I partecipanti hanno avuto avevano 60 anni, in media, all’epoca.

Come parte del sondaggio, ai partecipanti era stata posta domande sull’esaurimento vitale.

Islamoska e i suoi colleghi hanno seguito clinicamente i partecipanti fino alla fine del 2016. Hanno anche esaminato i registri dell’ospedale dei partecipanti e i registri di mortalità e prescrizione alla ricerca di diagnosi di demenza.

Lo studio ha rivelato un legame dose-risposta tra esaurimento vitale nella mezza età e lo sviluppo Alzheimer è più tardi. L’autore principale riferisce: "Per ogni ulteriore sintomo di stanchezza vitale, abbiamo scoperto che il rischio di demenza è aumentato del 2 percento".

"I partecipanti che riportavano da cinque a nove sintomi avevano un rischio di demenza del 25 percento più elevato di quelli senza sintomi, mentre quelli che segnalano da 10 a 17 sintomi avevano un rischio di demenza del 40 percento, rispetto al non avere sintomi ", continua Islamoska.

Gli autori spiegano che è improbabile che i risultati siano dovuti a Causazione inversa, cioè è improbabile che la demenza provoca esaurimento vitale, piuttosto che il contrario. Islamoska. "Tuttavia, abbiamo trovato un’associazione della stessa grandezza, anche quando separa la segnalazione dell’esaurimento vitale e le diagnosi di demenza con un massimo di 20 anni."

per quanto riguarda i possibili meccanismi che potrebbero sostenere i risultati, i ricercatori, i ricercatori Indica livelli eccessivi dell’ormone dello stress cortisolo e cambiamenti cardiovascolari come potenziali colpevoli.

"Lo stress può avere conseguenze gravi e dannose, non solo per la nostra salute cerebrale, ma la nostra salute in generale", afferma Islamoska.

"I fattori di rischio cardiovascolare sono fattori di rischio ben noti e modificabili per la demenza e in alcuni paesi è stata osservata una stagnazione o persino una riduzione dell’incidenza di demenza."

"Il nostro studio è indica che possiamo andare oltre nella prevenzione della demenza affrontando i fattori di rischio psicologico per la demenza ", conclude Islamoska.

  • Alzheimer’s/Dementia
  • Psicologia/Psichiatria
  • anziani/invecchiamento

Gene di sensibilità allo stress collegato agli attacchi di cuore, alla morte

La nuova ricerca rileva che un cambiamento genetico già legato allo stress è anche legato a un rischio più alto del 38% di infarto o morte nelle persone con malattie cardiache.

Ricercatori del Duke University Medical Center, Durham, NC, suggeriscono che la scoperta spiega la biologia alla base del motivo per cui alcune persone potrebbero essere più suscettibili alle malattie cardiovascolari e alla morte.

Segnalino il loro Risultati della rivista online PLOS ONE.

Il team spera che ciò significhi che ci sono buone probabilità che la scoperta porti a farmaci e trattamenti per il cambiamento di comportamento che riducono la disabilità e le morti per infarto.

L’autore senior Redford B. Williams Jr., professore di medicina e direttore del Behavioral Medicine Research Center di Duke, afferma:

"Abbiamo sentito molto sentito sulla medicina personalizzata nel cancro, ma nelle malattie cardiovascolari Non siamo così lontano nel trovare le varianti genetiche che identificano le persone a rischio più elevato. Qui abbiamo un paradigma per il passaggio alla medicina personalizzata nelle malattie cardiovascolari. ”

La variante genica provoca una reazione estrema allo stress

Una variante genetica è un pezzo di DNA che varia da persona a persona a persona persona, come diverse ortografie della stessa parola o frase. Un singolo cambiamento in una sequenza di DNA, noto come polimorfismo a singolo nucleotide (SNP), è dove una lettera nel codice genetico viene scambiata con un’altra. Questo è sufficiente per cambiare il modo in cui il gene funziona, con risultati grandi o piccoli.

Il nuovo studio si basa su lavori precedenti che hanno trovato una variazione in una sequenza di DNA nel gene che produce un recettore della serotonina – e causa un Reazione estrema allo stress. Il gene è chiamato 5HTR2C.

Nelle ricerche precedenti, gli investigatori hanno scoperto che sotto stress, gli uomini con questo singolo cambiamento SNP nel loro gene del recettore della serotonina avevano il doppio del cortisolo del "ormone dello stress" nel loro flusso sanguigno degli uomini senza la variante genetica.

cortisolo è un ormone secreto nella ghiandola surrenale che aiuta il corpo a produrre una risposta biologica a situazioni che scatenano emozioni negative, ad esempio la paura. Tra le altre cose, aumenta la glicemia, cambia la risposta immunitaria e sopprime i sistemi che non sono immediatamente richiesti per affrontare l’evento stressante percepito, come quelli che si occupano di digestione, riproduzione e crescita.

Autore principale Beverly H. Brummett, professore associato di psichiatria e scienze comportamentali di Duke, spiega anche:

“È stato dimostrato che alti livelli di cortisolo sono predittivi all’aumento del rischio di malattie cardiache. Quindi volevamo esaminarlo più da vicino. ”

Carrier a maggior rischio di infarto e morte

Per lo studio, il team ha analizzato i dati raccolti da oltre 6.100 pazienti con cuore bianco seguito Per 6 anni, un terzo dei quali erano donne. Circa il 13% dei pazienti aveva la variante genica che ha prodotto una risposta di stress estremo.

Hanno scoperto che i più alti tassi di infarto e decessi per il follow-up si sono verificati in pazienti che portavano la variante genica.

anche dopo aver corretto per altri possibili fattori influenzanti come l’età , sovrappeso, fumo, altre malattie e gravità delle malattie cardiache, l’analisi ha mostrato che essere un vettore della variante genica era collegato a un rischio più elevato del 38% di infarto e morte.

DR. Peter Kaufmann è vicedirettore del ramo clinico e ramo di prevenzione nel corpo che ha finanziato lo studio, il National Heart, il Lung e il Blood Institute (NHLBI), che fa parte del National Institutes of Health (NIH). Dice:

"Questa ricerca può un giorno aiutare a identificare hondrostrong e tiroide i pazienti che dovrebbero essere candidati per strategie di prevenzione e trattamento delle malattie più intense."

Dice che ulteriori studi dovrebbero ora confermare i risultati dei risultati In una popolazione più diversificata.

speculando su come la variante genica provoca il rischio cardiovascolare aumentato, i ricercatori affermano che potrebbe essere qualcosa a che fare con un composto ematico chiamato MMP9, un enzima che si alza in linea con i livelli di cortisolo.

Suggeriscono che MMP9 ammorbidisce le placche dure che si accumulano nelle fodere delle arterie, rendendoli più propensi a scoppiare e fare coaguli che possono portare a infarto o morte. Il team prevede di esaminare ulteriormente questo.

Ma nel frattempo, il Prof. Williams dice:

"… ciò che questo lavoro suggerisce già è che abbiamo una variante genetica trovata che può Essere facilmente identificati, quindi possiamo iniziare a sviluppare e testare i primi interventi per quei pazienti cardiaci ad alto rischio di morire o avere un infarto. ”

Nel 2011, gli scienziati che lavorano su due grandi studi internazionali, Pubblicato in Nature Genetics, scoperto 17 nuove varianti geniche legate alla malattia coronarica, più che raddoppiando il numero di legami genetici noti alla malattia.

  • Malattia cardiaca
  • cardiovascolare/ Cardiologia

Stress vs. ansia: come dire la differenza

Lo stress e l’ansia sono una parte naturale della risposta di lotta o di volo e la reazione del corpo al pericolo. Lo scopo di questa risposta è quello di garantire che una persona sia vigile, focalizzata e pronta a gestire una minaccia.

Sia lo stress che l’ansia sono normali, sebbene a volte possano sopraffare le persone.

Questo articolo spiega le differenze e le somiglianze tra stress e ansia e guarda le strategie di trattamento e gestione. Descrive anche quando qualcuno potrebbe beneficiare di cure mediche.

Le differenze tra stress e ansia

Lo stress e l’ansia sono entrambi parte della lotta naturale del corpo o della risposta al volo. Quando qualcuno si sente minacciato, il loro corpo rilascia ormoni da stress.

Gli ormoni dello stress causano il battito più velocemente il cuore, con conseguente più pompaggio di sangue su organi e arti.

Questa risposta consente a una persona di essere pronta a combattere o scappare. Respirano anche più velocemente e la loro pressione sanguigna aumenta.

Allo stesso tempo, i sensi di una persona diventano più nitidi e il loro corpo rilascia nutrienti nel sangue per garantire che tutte le parti abbiano l’energia di cui hanno bisogno.

Questo processo avviene molto rapidamente e gli esperti lo chiamano stress. L’ansia è la risposta del corpo a quello stress.

Molte persone riconosceranno l’ansia come la sensazione di angoscia, disagio o paura che qualcuno abbia prima di un evento significativo. Li mantiene vigili e consapevoli.

La risposta di lotta o di volo può iniziare quando qualcuno deve affrontare una minaccia fisica o emotiva, reale o percepita. Mentre può essere utile, per alcune persone, può interferire con la vita di tutti i giorni.

Sintomi

Ci sono molte somiglianze tra i sintomi dello stress e dell’ansia. Quando qualcuno è stressato, può sperimentare:

  • Besti cardiaco più veloce
  • Respirazione più veloce
  • Pensieri ansiosi
  • Moodiness, irritabilità, o rabbia
  • Infelicità generale
  • La sensazione di essere sopraffatto
  • solitudine
  • nausea
  • vertigini
  • Diarrea o costipazione

Quando qualcuno è ansioso, potrebbe sperimentare:

  • Baseleat più veloce
  • Respirazione più veloce
  • Una sensazione di disagio o terrore
  • sudorazione
  • diarrea o costipazione
  • nervosismo
  • tensione
  • irrequietezza

Per aiutare a sostenere il tuo benessere mentale e quello dei tuoi cari in questo momento difficile, visita il nostro centro di salute mentale dedicato per scoprire ulteriori informazioni garantite dalla ricerca.

Come dire lo stress dall’ansia

Lo stress e l’ansia fanno parte della stessa reazione corporea e presentano sintomi simili. Ciò significa che può essere difficile distinguerli.

Lo stress tende ad essere a breve termine e in risposta a una minaccia riconosciuta. L’ansia può indugiare e a volte può sembrare che nulla lo stia innescando.

Trattamento e gestione

Le persone possono trattare o gestire stress e ansia in diversi modi, tra cui:

Strategie di rilassamento

Le strategie di rilassamento possono Aiuta le persone a far fronte allo stress e all’ansia. Includono:

  • Esercizi di respirazione
  • Concentrandosi su una parola rilassante, come "pace" o "calma"
  • Visualizzazione di una scena tranquilla, tale Come una spiaggia o un prato
  • pratico yoga
  • praticando ta chi
  • contando lentamente fino a 10

Esercizio

L’attività fisica può aiutare le persone a combattere situazioni stressanti. Questa potrebbe essere una camminata veloce, un ciclo o una corsa. I movimenti fluidi di attività come Yoga e Qi Gong possono anche aiutare le persone a sentirsi calme.

Parlando

Parlando delle loro preoccupazioni, sia faccia a faccia, sopra il Telefono, o via Internet, può aiutare le persone ad alleviare lo stress. Le persone potrebbero scegliere di chattare con un amico, un partner, un familiare o un collega se è una persona di cui si fidano.

L’ansia e la depressione dell’America consigliano che le persone si prendano cura della loro mente e del loro corpo e prendono azione quando possono.

Le persone possono:

  • Accettare che non possono controllare tutto
  • Accomodati al loro meglio piuttosto che mirare alla perfezione
  • Impara Ciò che innesca lo stress e l’ansia
  • Limita la caffeina e l’alcol
  • Mangia pasti ben equilibrati
  • Dormi abbastanza
  • Esercizio ogni giorno

Scopri di più sui rimedi naturali per ridurre l’ansia e lo stress qui.

Si può trasformarsi nell’altro?

A volte, lo stress può svilupparsi in ansia. Lo stress è la reazione del corpo a una minaccia e l’ansia è la reazione del corpo allo stress.

Quando vedere un medico

lo stress e l’ansia non sono sempre una brutta cosa. Sono reazioni naturali a breve termine di cui le persone hanno bisogno per stare al sicuro.

Se qualcuno inizia a sentirsi stressato o ansioso in tutto o molto tempo, dovrebbero parlare con un medico. Possono soffrire di stress cronico o di un disturbo d’ansia.

Segnali di avvertimento per cercare:

  • Ansia eccessiva che interferisce con la vita di tutti i giorni
  • Uso di droghe o alcol per affrontare lo stress o l’ansia
  • Paure irrazionali
  • Un cambiamento significativo nelle abitudini del sonno
  • Un cambiamento significativo nelle abitudini alimentari
  • Un cambiamento significativo nelle abitudini igieniche personali
  • Un umore basso prolungato
  • autolesionismo o pensiero di autolesionismo
  • Pensieri suicidari
  • Sentirsi fuori controllo

Sommario

Lo stress e l’ansia sono reazioni umane perfettamente normali a situazioni minacciose o preoccupanti. Fanno parte della risposta di lotta o di volo che ci tiene al sicuro preparando il corpo a gestire il pericolo.

Lo stress è la reazione del corpo a una minaccia, mentre l’ansia è la reazione del corpo allo stress.

Le persone possono gestire lo stress e l’ansia con tecniche di rilassamento, come esercizi di respirazione, attività fisica e parlare delle loro preoccupazioni.

A volte, lo stress e l’ansia possono sopraffare le persone. Quando ciò accade, può portare allo stress cronico o a un disturbo d’ansia. Chiunque trovi stress o ansia sta interferendo con la loro vita quotidiana potrebbe voler parlare con un medico.

Leggi l’articolo in spagnolo.

  • Mental Health
  • Ansia/stress
  • Psicologia/Psichiatria

Notizie mediche Oggi ha linee guida di approvvigionamento rigorose e si attiene solo a studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli.

Contents